Mesoterapia viso


La MESOTERAPIA VISO,  è una metodica che si prefigge di prevenire e combattere i segni dell'invecchiamento dell’organo cute, ageNDO sui punti deboli della pelle E favorendo il benessere e l’equilibrio della stessa.

La metodica consiste nell'iniettare, mediante aghi sottilissimi e quindi con la sola percezione di un lieve fastidio, a livello del derma superficiale, sostanze perfettamente biocompatibili e totalmente riassorbibili, le quali stimolano le varie funzioni della pelle favorendo, oltre che un riequilibrio della normale fisiologia, anche uno stimolo ed una riattivazione del derma, ovvero la parte più vitale della cute.

 

I prodotti usati sono numerosi, pur tuttavia è sempre attuale l'acido ialuronico a basso peso molecolare, usato come biorivitalizzzante e non come riempitivo. Numerosi studi, infatti, hanno messo in evidenza che il contenuto cellulare di questa sostanza, si riduce gradualmente con l'età; grazie ai trattamenti di biorivitalizzazione cutanea utilizzando preparazioni di acido ialuronico naturale, esso sarà in grado di legare quantità d'acqua da 40 a 70 volte superiori rispetto al suo peso, si riesce così a ridare alla cute quel senso di freschezza e turgore cutaneo che viene richiesto.
Altri prodotti usati come biorivitalizzanti sono le miscele di aminoacidi da soli o in combinazione con acido ialuronico. Si combinano quindi due azioni, quella idratante dell’acido ialuronico, alla quale si aggiunge il potere stimolante degli aminoacidi, che portano ai fibroblasti il substrato nutritivo per formare le nuove molecole di collagene e acido ialuronico.
L'introduzione di complessi polivitaminici ed estratti placentari sono risultati efficaci nel migliorare complessivamente il tono cutaneo. 

 

Presso lo studio della Dott.ssa Intagliata è possibile effettuare anche la biorivitalizzazione con farmaci omotossicologici, sostanze biorivitalizzanti a tutti gli effetti. La loro azione di stimolo sul derma papillare è risultata simile a quella dell'acido ialuronico, inoltre, è stato evidenziato un effetto ritardante sulla degradazione del collagene e dell'acido ialuronico stesso mediante la inoculazione della Ialuronidasi.