L'intralipoterapia consiste nell'iniezione sottocutanea (nel tessuto adiposo) di una soluzione di fosfatidilcolina e acido dessosicolico atta a favorire un'effetto lipoclasico (rottura delle cellule adipose) al fine di ottenere una riduzione del volume di piccole masse adipose sottocutanee.

Il trattamento è indicato per gli accumuli adiposi generalmente nella regione addominale, lombare, iliaca, trocanterica, interno del ginocchio e in alcuni casi sul "doppio mento".

 

TRATTAMENTO

La seduta prevede una infiltrazione della fosfatidilcolina nel tessuto adiposo con aghi della lunghezza idonea. Solitamente si effettuano dalle 2 alle 4 sedute a distanza l'una dall'altra di circa 3-4 settimane.

 

EFFETTI COLLATERALI

Gli effetti collaterali più comuni sono bruciore, prurito e arrossamento nell'immediato; per alcuni giorni possono persistere edema, dolenzia, ematomi.

 

CONTROINDICAZIONI

Sono esclusi dal trattamento i soggetti allergici a uova e soia (da cui viene estratta la fosfatidilcolina), donne gravide o in fase di allattamento, soggetti affetti da importanti malattie metaboliche.